Cremona cosa vedere? 10 attrazioni imperdibili

Indice

Cremona cosa vedere: 10 attrazioni imperdibili!

  • Il Torrazzo di Cremona simbolo della città
  • Piazza del Comune Cremona
  • La Cattedrale e il Battistero
  • Il Palazzo del Comune
  • La Loggia dei Militi
  • Il Museo del Violino e le botteghe dei liutai
  • La Chiesa di San Sigismondo
  • Il Museo Civico Ala Ponzone
  • Sperlari e le botteghe storiche
  • La festa del Torrone a Cremona
  • Cosa mangiare a Cremona
Introduzione

Se state organizzando una vacanza a Cremona, vi servirà di certo un piano per non rischiare di perdervi alcune delle attrazioni più belle della città. Oggi Cremona è infatti una delle mete turistiche più apprezzate sia dai grandi che dai bambini, con i suoi eventi imperdibili, come la Festa del Torrone e i suoi palazzi e monumenti dalla bellezza senza tempo.

Cremona nota anche come “la città delle 3 T“, dove le T stanno a indicare Torrazzo (uno dei campanili più alti del mondo), Torrone (che ricorda la famosa festa) e Tognazzi (il celebre attore nato proprio a Cremona).

Ma cosa c’è da vedere a Cremona? Travel Blog ha deciso di segnalarvi 10 dei posti più belli e accattivanti da visitare durante il vostro soggiorno. Cremona vi incanterà con le sue bellezze che l’hanno resa famosa in tutto il mondo.! Iniziamo…

Il Torrazzo di Cremona simbolo della città

Il vero e proprio simbolo di Cremona, il Torrazzo. 502 faticosi scalini portano sulla cima della torre, il campanile del Duomo di Cremona da dove si possono ammirare le bellezze della città. Alto oltre 112 metri, è considerato una delle torri campanarie medievali in muratura più alta del mondo.

Al quarto piano troviamo l’orologio astronomico del Torrazzo della grandezza di 8,5 metri, se pensate che è due metri più grande del famoso Big Ben di Londra, non è cosa da poco! Quest’orologio permette di seguire molti fenomeni astronomici, come le fasi solari e lunari, eclissi, solstizi ed equinozi.

Inoltre fanno parte della torre 6 campane del 1744, dedicate ai santi come Sant’Omobuono, patrono di Cremona.
Posta sulla sommità del Torrazzo, nella sfera d’oro è conservato un pezzo della Croce di Gesù e altre reliquie importanti.

Possiamo visitare la torre seguendo questi orari di apertura:
Dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.40
Chiuso Natale, Pasqua, 15 agosto.

Mentre il Costo del biglietto:
Biglietto intero: 5 euro
Biglietto ridotto (studenti e over 65): 4 euro

Piazza del Comune Cremona

Tra le tante piazze meravigliose che troviamo in Italia, sicuramente Piazza del Comune (o del Duomo) a Cremona è una delle più belle d’Italia.
Lungo la piazza troviamo sia il Duomo di Cremona, sia il Battistero, e sia il Torrazzo simbolo della città. Inoltre si affacciano lungo il perimetro anche la Loggia dei Militi e il Palazzo del Comune.

Piazza del Comune Cremona

La Cattedrale e il Battistero

Il Duomo di Cremona o cattedrale di Santa Maria Assunta è uno delle Chiese più belle d’Italia, costruita nel 1100. La facciata in marmo di Carrara e marmo rosso di Verona è caratterizzata da un grande rosone centrale, da una loggia a due piani e da un protiro con le statue della Vergine Maria, di Sant’Imerio e Sant’Omobono e alla base due leoni che reggono le colonne del protiro e che sono opera di Giovanni Bono da Bissone..

Duomo di Cremona

All’interno del Duomo troviamo 3 navate, in cui sono distribuite diverse opere d’arti, come la Grande Croce di 3 metri, realizzata con l’argento e l’oro conquistato dopo la battaglia del 1213 a Castelleone ai milanesi, una cripta in cui è conservata la meravigliosa Arca dei santi Marcellino e Pietro del 1506 e ancora il pulpito decorato con i resti dell’Arca dei martiri persiani che doveva custodire i resti dei santi Mario e Marta e dei loro figli Audiface e Abaco.

L’Arca era un capolavoro rinascimentale in marmo di Carrara i cui resti oggi sono sparsi per i musei di mezzo mondo, come il Louvre. Sulla navata centrale le opere di Boccaccino, Bembo e Melone che rappresentano le storie della vita di Maria e della Passione, insomma il Duomo di Cremona ha una ricchissima decorazione pittorica, non per niente infatti tutto questo le è valsa l’appellativo di “Cappella Sistina della Pianura Padana”, anche se il meglio del Duomo si trova nella contro facciata, infatti qui si susseguono la Crocifissione, la Deposizione e la Resurrezione del Pordenone.

Duomo di Cremona

Il Battistero di Cremona è alto 34 metri e largo 20.50 metri e fu costruito dal 1167 con pianta ottagonale, poiché l’ottavo giorno è quello della Creazione e quindi del Battesimo, e una cupola che come innovazione anticipava di due secoli quella del Brunelleschi a Firenze.

Nell’interno un bel fonte battesimale, la statua dell’Arcangelo Gabriele e tre altari.

Possiamo visitare il Duomo e il Battistero negli orari di apertura:
– Il Duomo di Cremona e il Battistero sono aperti tutti i giorni feriali dalle 8 alle 12 e dalle 15.30 alle 19.
– Giorni festivi: dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.

Costo del biglietto
Ingresso: gratis

“Cremona: Una città da scoprire!”

Il Palazzo del Comune

Il palazzo è dimora del potere civile e politico di Cremona dal 1206. La facciata in mattoni rossi si contrappone, al bianco e rosso del marmo del Duomo.
Originariamente l’interno del palazzo era formato da solo un grande salone, usato per le riunioni politiche, fu poi suddiviso nell’attuale struttura, ovvero la Sala dei Violini, il Salone dei quadri, la Sala della Consulta.

Nel palazzo troviamo due grandi opere del Genovesino: la Moltiplicazione dei pani e dei pesci e l’Ultima cena, due tele di grandissimo formato nel Palazzo dal 1777, dopo che la chiesa di San Francesco a Cremona era stata trasformata in ospedale.

Orari di apertura del palazzo sono: lunedì – sabato: 9.00 – 18.00. Domenica e festivi: 10.00 – 17.00
Costo del biglietto: gratis

Palazzo del Comune Cremona

La Loggia dei Militi

Nella Piazza è situata la Loggia dei Militi, che prende il nome dalla funzione, infatti qui si riunivano le Milizie cittadine. Fu costruita alla fine del 1200 è costituita da un ampio porticato al piano terra e solo piano superiore illuminato da tre finestre ogivali.

Sotto il porticato c’è il simbolo di Cremona: Ercole, il suo mitico fondatore, che regge lo stemma della città.

Loggia dei Militi

Il Museo del Violino e le botteghe dei liutai

Una tradizione che dura da 5 secoli, Cremona ha raccolto a Palazzo dell’Arte, nel Museo del Violino i violini realizzati dai grandi Maestri come Amati, Guarnieri e Stradivari.

Inoltre all’interno del Museo troverete anche la bottega di un liutaio per scoprire come si costruisce uno strumento ad archi ed ascoltare riproduzioni di grandi concerti.

Si potrà ammirare l’Auditorium progettato dall’ingegnere del suono Yasuhisa Toyota, una sala da 460 posti in legno, con il palco al centro e il pubblico intorno, dove la qualità del suono regna sovrana.

Gli orari di apertura del Museo sono:
Martedì – Domenica, 10:00 – 18:00. Chiuso 1 Gennaio, 25 Dicembre.
Apertura 10:00-18:00: 1 aprile, 2 aprile, 30 aprile, 1 maggio.
Costo del biglietto: Euro 10,00 €
Mentre per i concerti nell’auditorium: 7 €

Museo dei Violini

La Chiesa di San Sigismondo

Il Monastero di San Giuseppe in San Sigismondo è un capolavoro nascosto fuori dal centro storico di Cremona. Anche se dall’esterno può sembrare una chiesa semplice, all’interno nasconde uno dei cicli pittorici più belli del Manierismo lombardo.

La Chiesa fu costruita nel 1662 nel luogo dove 20 anni prima Bianca Visconti e Francesco Sforza si sposarono dando vita alla dinastia degli Sforza.

L’unica navata è interamente ricoperta di affreschi, come il Cristo in gloria con i quattro evangelisti nel catino absidale, le pareti Cristo e l’adultera, e la Resurrezione di Lazzaro. Al posto della piccola cappella nacque questa magnifica chiesa alla cui decorazione prese parte Camillo Boccaccino, il più importante pittore cremonese dell’epoca.

Alla morte di Boccaccino le decorazioni furono proseguirono con Bernardino Campi che realizzò alcune delle opere migliori della chiesa come la Pentecoste con gli apostoli a cerchio intorno al vortice dello Spirito Santo.

Di notevole pregio troviamo anche le decorazioni delle 12 cappelle, le pale d’altare, le cancellate, il coro ligneo e l’organo.

Adiacente al monastero e alla chiesa, vi sono e vivono le suore di clausura domenicana che durante la messa serale entrano in chiesa per pregare e cantare.

Dove si trova?
Indirizzo: La chiesa e il Monastero si trovano vicino all’Ospedale Maggiore di Cremona.

Orari di apertura:dalle 6.45 alle 12 e dalle 15 alle 18.30.
Il chiostro e il refettorio si visitano solo il 1 maggio di ogni anno.

Costo del biglietto: gratis

Chiesa di San Sigismondo

Il Museo Civico Ala Ponzone

Un altro meraviglioso edificio che merita una visita è sicuramente il Museo Civico “Ala Ponzone” che si trova al Palazzo Affaitati, una delle nobili famiglie di Cremona.

Al suo interno troviamo una raccolta di circa 2.000 opere tra quadri, sculture e ovviamente strumenti musicali. Le opere di maggiore interesse sono San Francesco in meditazione di Caravaggio e un Ortolano dell’Arcimboldo, la raccolta voluta della famiglia Ponzone, è stata arricchita con le opere provenienti da alcune chiese cremonesi ormai soppresse, come alcune opere del Boccacino, di Campi, Gatti e Melone e alcuni grandi quadri della ex chiesa di San Domenico.

Sicuramente una visita alla recente sala del Platina sarà da non perdere, con Armadio del Duomo di Cremona realizzato in intarsio nel ‘500 dal Platina, e, come anticipato precedentemente, la Stanza della musica con strumenti a pizzico della collezione Carlo Alberto Carutti.

Il museo si trova in via Ugolani Dati, 4, a 600 metri dal Duomo.

Gli Orari di apertura:
da martedì a domenica dalle 10 alle 17. Festivi: 10 – 17
Chiusura: lunedì (con eccezione del lunedì di Pasqua), 1 gennaio, 25-26 dicembre

Costo del biglietto:
intero 7 €. Ridotto 5 €

Le botteghe storiche e Sperlari

Diverse botteghe di Cremona hanno resistito ai cambiamenti del tempo dei grandi centri commerciali e sono rimaste uguali al giorno della loro apertura. Sono una tappa da non perdere e tra le tante, prima di tutto, troviamo Sperlari, in via Solferino alle spalle del Torrazzo.

Una piccola bottega ricolma di torroni, cioccolato e confetture, qui è iniziata la storia di uno dei marchi più noti d’Italia e nel mondo. Se volete provare un torrone artigianale cremonese, Cremona non vi deluderà.

La festa del Torrone a Cremona

La città di Cremona ogni anno organizza la Festa del Torrone, una festa che tutti attendono con trepidazione e che vede la realizzazione di maxi costruzioni di Torrone e il Premio “Il Torrone d’Oro”. Quest’anno dal 16 al 18 Ottobre potreste dunque immergervi in un’atmosfera senz’altro dolce e intrisa di meraviglia e sorprese. Potrete trascorrere dei giorni fra le delizie più prelibate di questa storica e splendida città!
Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale della festa, www.festadeltorrone.com!

Cosa mangiare a Cremona

Spiccano tra le varie tipologie culinarie, come salumi il Salame IGP, quello all’aglio e il cotechino cremonese vaniglia. Tra i primi piatti troviamo i classici marubini, tortelli cotti nel brodo di tre tipi diversi di carne, ovvero il vitello, il manzo e il pollo con la variante del salame fresco da pentola.

E sempre tra i primi non mancano i tortelli con la zucca e amaretti e il Gran Bollito cremonese in cui i tagli di carne diventano cinque. Con i bolliti ci va la famosa mostarda di Cremona, la frutta candita e l’aggiunta di senape.

Come formaggi troviamo il Grana, il Provolone, gli stracchini e il Pannerone, mentre come dolce tipico ovviamente il Torrone. Se passate da Cremona durante il periodo autunnale, prettamente durante la vendemmia non potete assolutamente perdervi una fetta di Torta Bertolina fatta con uva fragolina.

A tutti auguriamo buon soggiorno cremonese!
Foto da Pixabay

Related Stories

Scopri

Cremona cosa vedere? 10 attrazioni imperdibili

Indice Cremona cosa vedere: 10 attrazioni imperdibili! Il Torrazzo di Cremona simbolo della città Piazza...

Siena: Cosa vedere assolutamente

Indice Siena: ecco cosa vedere assolutamente! Piazza del Campo Siena Torre del Mangia, la tappa...

Mercatini di Natale Bolzano: Date e orari

Mercatini di natale Bolzano Indice Mercatini di natale Bolzano: Date, Orari e info Date e Orari...

I Giardini di Porta Venezia

Lorem ipsum dolor sit amet, ius in fugit percipit, ut his augue numquam, ponderum signiferumque.

Viale Montenero Milano

Lorem ipsum dolor sit amet, ius in fugit percipit, ut his augue numquam, ponderum signiferumque.

Categorie Popolari

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × 5 =